Direzione Artistica: Barbara Cannata

Cinema: Enzo Lavagnini

Arte: Felice Pedretti, Laura e Letizia Cortini

Musica: Giovanni Cannata, Florilegium Musicae, Mirco Mariottini

Teatro: Stefano Lucarelli

Web: Emiliano Brusa


Barbara Cannata

Barbara Cannata

Ideazione e Direzione Artistica Flower Film Festival














[Torna Su]

Enzo Lavagnini

Enzo Lavagnini

Curatore Cinema Flower Film Festival

Autore, organizzatore e produttore di cinema e di televisione. Ha lavorato con Italo Moscati, Enrico Vanzina, Giorgio Fabris, Luigi Di Gianni, Tonino Zangardi, Vittorio Barattolo, Stefania Casini, Claudio Bonivento, Vince Tempera, Laura Betti, Alex Ponti ed altri. Il suo documentario Pasolini: un uomo fioriva è stato premiato al Festival di Salerno e presentato in tre continenti. Per l’Associazione Fondo Pasolini ha svolto una serie di conferenze in diversi paesi europei e in Nord America. Ha fatto parte del comitato scientifico del Festival Libero Bizzarri di San Benedetto del Tronto. È consulente del Multiplex Melies e del Teatro Accademia di Conegliano. Responsabile della Società di produzione Alias, con Anabasis (Los Angeles) ha prodotto il film Soldier of God, premiato al Deep Ellum Film Festival, allo Stratford Upon Avon International Film Festival e al Berkeley Film and Video Festival.

[Torna Su]

Felice Pedretti

Felice Pedretti

Felice Pedretti nasce in Sud Africa, da genitori italiani. Nel 1977, dopo aver frequentato la scuola inglese, approda in Italia dove ha l'opportunità di studiare presso la bottega d'arte del pittore-restauratore Luigi Ferrero, sotto la cui direzione entra in contatto con i segreti dell'arte antica. "Ciò che ti insegno sono gesti antichi, frutto di secoli d'esperienza e amore per l'Arte", sono le parole che l'Artista di lui ricorda; sarà infatti proprio la sua profonda conoscenza delle varie tecniche del passato che gli permetterà poi di eseguire nature morte e riproduzioni di antichi dipinti (quali il San Giovannino del Caravaggio, la Trasfigurazione di Raffaello, la Mona Lisa di Leonardo, ed altro), e di affermarsi anche come apprezzato restauratore di quadri di ogni tempo. "Non amo copiare", dice, "anche se riprodurre opere immortali è sempre una prova a sfidare se stessi".

Parallelamente a ciò , arriva a codificare una propria sintassi formale la cui peculiarità si identifica in un realismo-magico di grande respiro. Il suo rapporto con gli artisti Gregorio Sciltian, Annigoni e De Chirico, lo studio dei quali spesso ha avuto modo di frequentare da ragazzo, concorre ad affinare il linguaggio delle sue opere che attualmente fanno parte di collezioni private. E' con questi esempi, e quelli di capolavori rinascimentali di Raffaello e Michelangelo, che la sua sensibilità artistica si plasma.

Il 1979 è l'anno d'inizio della sua attività espositiva, partecipa in seguito a Roma, a varie rassegne collettive, tra queste si distinguono quelle organizzate presso "La Barcaccia" nel 1981. Nel 1982 espone in una mostra collettiva promossa dalla galleria Russo di Roma. Negli anni successivi si dedica principalmente all'Arte del restauro.

Il ritorno in Sudafrica e l' atmosfera di un luogo così magico, arricchiscono la sua fantasia ed esperienza. Così, avvalendosi anche di tutto ciò acquisito dai grandi maestri, quali Arnold Böcklin, Salvador Dalì, Pietro Annigoni e Giorgio De Chirico, sviluppa una sua nuova interpretazione e metodo di lavoro. Le sue opere spaziano dal mondo dell'arte a quello filosofico, nel quale afferma di trovare continua ispirazione, soprattutto nei pensieri di autori da lui prediletti, quali Arthur Schopenhauer e Sigmund Freud.

Torna nuovamente ad esporre nel 2003, in occasione del Festival dei due Mondi di Spoleto.

La naturale predisposizione verso la pittura gli fa conseguire in breve tempo un buon consenso di mercato e ottenere riconoscimenti da parte della critica. Nella sua pittura ricorrono spesso luoghi, oggetti amati e simbolici: clessidre, conchiglie, maschere in legno e strumenti del mestiere che sempre lo accompagnano. I colori dalle tonalità brunite e dorate ricordano il caldo africano, gli stessi, usati per i temi notturni, evidenziano una notte "viva" che precede un nuovo giorno.
Il suo interesse verso le sculture e i bassorilievi archeologici, le maschere antiche confermano un'innovativa perfezione classico formale. Nel novembre 2007 espone a Palazzo Valentini di Roma con la mostra "Tra sogno e realtà", riscuotendo un buon successo di pubblico e critica, che da vita all'omonimo documentario scritto e diretto dal regista RAI Stefano Maria Gallo, presentato successivamente in concorso al BrixenArt Filmfestival di Bressanone.

Attualmente continua la ricerca artistica nel suo studio di Roma, con l'intento di rendere apprezzabile il suo lavoro al grande pubblico.

[Torna Su]

Laura e Letizia Cortini

Laura e Letizia Cortini

Laura e Letizia Cortini sono le due sorelle artiste che hanno realizzato i premi per la VI edizione del Flower Film Festival 2012.

Illustratrice di libri per l'infanzia e insegnante di colore la prima, artista performer e materica la seconda. Entrambe operano da anni nel panorama artistico nazionale.

Il grande petalo con quadrifoglio e piccolo tartufo dell'edizione di quest'anno è un omaggio all'idea di fondo che ispira il Festival. E' stato realizzato utilizzando le migliori crete umbre e ben rappresenta, nel suo 'non finito', il delicato rapporto tra rappresentazione artistica ispirata al mondo metamorfico della natura e oggetto d'uso quotidiano dal sapore antico.

Le due artiste, pur avendo stili diversi, da circa due anni si cimentano insieme in creazioni in ceramica in cui coniugano delicatezza visionaria ed epifania gioiosa del mondo.

Laura e Letizia Cortini vivono e lavorano a Roma, realizzando le loro creazioni in ceramica in laboratori diversi, uno dei quali a Umbertide in Umbria.

Sito di Letizia Cortini: www.letiziacortini.it.
Sito di Laura Cortini in costruzione.

[Torna Su]

Giovanni Cannata

Giovanni Cannata

Giovanni Cannata nasce a Milano nel 1960 dove tuttora risiede.

Studi

Si diploma in contrabbasso al Conservatorio Musicale di Siena 'R. Franci' nel luglio 1991.

1975-1980 Conservatorio musicale G. Verdi di Milano. Frequenza del corso di violoncello con il M° Bruno Vitali. Corso di chitarra classica con il M° Luigi Bianchi. Frequenza del corso triennale del C.E.M.B. Centro di Educazione Musicale di Base (finalizzato all'insegnamento).

1987-1988 Accademia musicale di Sermoneta. Corso di perfezionamento sotto la direzione del M° Franco Petracchi. Frequenza dei corsi di perfezionamento coi Maestri Furio di Castri e Bruno Tommaso nell'ambito di "Siena jazz".

1988-1990 Corso di perfezionamento presso l'Accademia Musicale Chigiana sotto la direzione del M° Franco Petracchi. Corso di perfezionamento presso l'Accademia Musicale di Vienna sotto la direzione artistica del M° Ludwig Streicher.

1991 Diploma di contrabbasso presso il Conservatorio Rinaldo Franci di Siena. Corso di perfezionamento a Riva del Garda (TN) sotto la direzione del M° Ludwig Streicher.

1994-1996 Corso di contrabbasso barocco sotto la direzione del maestro Paolo Rizzi.

1998-2004 studi di chitarra flamenca con Ruben Diaz, Alfredo Lagos, José Salguero, Emilio Maya, Gaudenzio Gazzola.

2003-2004 Corso di violoncello barocco presso il Conservatorio di Novara D. Cantelli.

Attività professionale

  • Orchestra da Camera Ambrosiana, in qualità di violoncellista, diretta dal M° Daniele Gatti (Lombardia 1978-81);
  • Orchestra da Camera di Genzano (Roma) in qualità di contrabbassista (1982-1985);
  • Orchestra Internazionale da Camera diretta dal M° Joseph del Principe (Siena 1989-1993);
  • Orchestra da Camera Toscana e Orchestra da Camera di Siena (1987-1993);
  • Partecipazione a numerosi gruppi di jazz a Roma (1982-1987) ed in Toscana (1987-1993);
  • Collaborazione a numerose formazioni di musica da Camera tra le quali l'Orchestra Barocca della Scuola Civica di Milano.
  • Dal 1994 al 2001, ha collaborato stabilmente come musicista-attore-contrabbassista nella TheaterOrchestra di Moni Ovadia, attuando nei seguenti spettacoli: Dybbuk - Cabaret Yiddish - Oylem Goylem - Madre Coraggio di Sarayevo (con la regia di G. Strelher) - Ballata di Fine Millennio - Mama Mame Mamele - Yossel Rakover si rivolge a Dio - Tewie u mir (il violinista sul tetto) - Perché no?
  • Dal 1995 al 1998 ha anche fatto parte di formazioni di musica tradizionale: Vicolo Lavandai (musica tradizionale italiana e francese); O' Calascione (musica tradizionale del Sud Italia); Terra Antiqua (musica tradizionale italiana);
  • Nel 1998 fonda assieme ad altri componenti della TheaterOrchestra il gruppo Tri Muzike (musica tradizionale e rivisitata dei Balcani e dell'area mediterranea).
  • Collaborazioni al Takis Kunelis Ensamble (musica tradizionale greca).
  • Collaborazione come solista di contrabbasso a manifestazioni letterarie e musicali.
  • Collaborazione come chitarrista flamenco per accompagnamento alle classi di danza presso l'Associazione Mediterranea Danza e Arti, presso la scuola di Lydia Amodio e relativi spettacoli di fine anno.
  • Partecipazione al Festival Internazionale di Danza di Lugo di Romagna nel giugno 2002 quale solista di contrabbasso per la Compagnia di Danza Nathalie Tissot.
  • Collaborazione stabile dal 2001 al 2004 nella formazione di musica tradizionale e originale russa di Vladimir Denissenkov
  • Presentazione di vari progetti teatrali durante letture drammatiche (Teatro Studio di Milano)
  • Ha collaborato nelle formazioni teatrali di studio con il maestro-regista Alessandro Del Bianco.
  • Collabora con diverse formazione di musica da camera e sinfonica nell'area della Lombardia e del Piemonte.
  • Collabora stabilmente con i Rapsodia Trio.

Insegnamento

  • Insegnante di musica presso la Scuola Elementare 'Tito Speri' di Milano nel 1980;
  • Insegnante di chitarra classica presso i corsi serali del Conservatorio di Milano dal 1978 al 1981;
  • Istituzione ed insegnamento nel corso di chitarra classica presso la Biblioteca Comunale di Romano di Lombardia (1980-83);
  • In qualità di Maestro di contrabbasso ha insegnato presso la Biblioteca di Genzano dal 1984 al 1987; presso il Comune di Castel del Piano dal 1989 al 1992; presso il Conservatorio di Grosseto dal 1989 al 1992.
  • Insegnamento presso strutture pubbliche e private di Teoria Musicale, pratica del contrabbasso e della chitarra classica.

[Torna Su]

Giovanni Cannata

Florilegium Musicae

L'Associazione Musicale "Florilegium Musicae", che ospita il Gruppo Vocale, nasce nel 1991 dall'unione di due gruppi musicali già attivi da tempo nel campo della musica antica. L'associazione, iscritta all'ARCL (Associazione Regionale Cori del Lazio) e costituita non a fini di lucro, si è posta lo scopo di divulgare la musica, sia vocale che strumentale, composta tra l'epoca rinascimentale e il periodo barocco.
A ciò si aggiunge un impegno costante nella ricerca - e la conseguente esecuzione di programmi inusuali o inediti - svolta sovente in collaborazione con musicologi. Il Gruppo Vocale ha pertanto l'ambizione di essere uno dei punti di riferimento per l'esecuzione della musica antica a Roma; ha altresì realizzato progetti in sinergia con altri gruppi e con direttori di fama internazionale, beneficiando in tal modo di ulteriore specializzazione.

Il Gruppo si avvale per la formazione vocale della guida di Rosanna Rossoni.

Nel marzo 1999 ha vinto il primo premio assoluto con medaglia d'oro al concorso nazionale di polifonia sacra San Tommaso D'Aquino. Al medesimo concorso, nel 2000 e nel 2003, ha vinto rispettivamente il secondo e il terzo premio.

Produzioni di particolare interesse:

  • Passione (G. M. Trabaci) - in prima mondiale - 1980 (rinascimento italiano)
  • Dido and Aeneas (H. Purcell), 1982 (rinascimento/barocco inglese)
  • Selva Morale e Spirituale (C. Monteverdi), 1990 (rinascimento)
  • Ballo di Posillipo (Autori vari), 1992 (rinascimento)
  • Missa Sine Nomine (Aedvardus de Ortona), 1993 (rinascimento)
  • Ciclo sulla Musica barocca Latino Americana (Autori vari) - inediti in prima mondiale - 1993/94/95/96 (rinascimento e barocco)
  • CD sus eja! Ultreja! sui canti dei pellegrini (Autori vari) 1996 (medioevo)
  • CD Luxuria, sui canti carnascialeschi (Autori vari), 1998 (rinascimento)
  • Missa Scala Aretina in prima italiana di Francesco Valls, 2000 (barocco spagnolo)
  • Tempo della Chiesa Tempo del Mercante (Autori vari), 1999 (medioevo)
  • Scuola policorale romana (Autori vari), 1999 (barocco italiano)
  • Seminario sulla scuola policorale romana e le modalità esecutive, 1999-2001
  • Frammenti di una battaglia (Autori vari), 1999-2004 (spettacolo teatrale e musicale)
  • Vespri della Beata Vergine (P.P. Bencini) - con inediti in prima mondiale - 2000/2004 (barocco italiano)
  • Schutz e il suo tempo (H. Schutz), 2001 (rinascimento tedesco)
  • I canti dei Crociati (Autori vari), 2001 (medioevo)
  • CD Chanterai por mon coraige sui canti dei Crociati (Autori vari), 2002/2003 (medioevo)
  • Donna Gentil, Donna Gloriosa (C. Monteverdi), la musica sacra e profana al femminile 2005
  • A tre voci (Buxtehude e Telemann), la musica tedesca nel trecentesimo della morte di Dietrich Buxtehude, 2007/2009
  • 2009/2010/2011 Organizzazione e partecipazione alla riproposizione della modalità esecutiva dei Vespri della Beata Vergine di P. P. Bencini secondo la tradizione policorale romana a San Carlo ai Catinari, San Salvatore in Lauro e Sant'Apollinare con 8 cori dell'Associazione Regionale Cori del Lazio
  • La musica nei chiostri (Isabella Leonarda) - prima esecuzione moderna di brani inediti dell'opera 19 - 2010/ 2011/2012

[Torna Su]

Giovanni Cannata

Mirco Mariottini

"The Sound of the Wood"

Suono di strumenti di legno come clarinetto e clarinetto basso, chitarra e contrabbasso suonati rispettivamente da Mirco Mariottini, Roberto Nannetti e Lello Pareti, tre musicisti dalla forte personalità, capaci allo stesso tempo di spaziare in vari generi.
Ne deriva un "sound" ricco di sfumature, "jazz" ma non solo, alternando aperture di libera improvvisazione a momenti estremamente lirici.
Un concerto vario ed estremamente coinvolgente.

[Torna Su]

Giovanni Cannata

Stefano Lucarelli

narratore di teatro civile, nasce a Roma nel 1963 e inizia la sua attività artistica disegnando fumetti in seguito pubblicati nel 1982 sull'inserto Satyricon de la Repubblica e sul Mago. Prosegue collaborando con Orient Express, Il Messaggero, e l'Avvenire.
Approfondisce la scrittura per immagini misurandosi con lo studio del linguaggio cinematografico presso il Laboratorio Cinema '91 di Roma realizzando tre cortometraggi e infine nel 1993 allestisce il suo primo lavoro teatrale in forma di monologo...
In seguito aderisce stilisticamente e artisticamente con convinzione al teatro civico o "civile"...

...perché col tempo le ragioni etiche di un teatro destinato a sensibilizzare, a chiedere attenzione, ad accogliere la poetica spesso soffocata del vivere, hanno preso il sopravvento e direzionato i testi alla ricerca di una linea, una traccia quasi, che potesse allargarsi in una trama dove i gesti tornassero protagonisti di un senso...

Sito web: http://picasaweb.google.com/latramadeigesti


"...credo che nella formula del teatro racconto o teatro civile si trovi tutto il fascino e l'avventura che la parola racchiude quando esce dal contesto dell'attore che recita ed entra in quello dell' autore che parla... storie che, tra immagini e testimonianze, segnano la presenza di un respiro che il narratore può liberare dagli abiti dell'interpretazione. e allora quella voce, sola e cauta, che tiene il silenzio innalzandolo a suono, si mostra in scena sperimentando un percorso trasparente. e così inizia un viaggio che è un andare, un tornare e un ripartire come per cercare non più il centro dell'anima ma il suo perimetro. col tempo mi è venuto anche congeniale lavorare in luoghi diversi dal palcoscenico cercando quel altrove dove il teatro sa proporsi addosso, comunicando a pelle, in modo tattile, tra vicoli, borghi, piazze, cantine e case per concedere a chi ci capita una serata per sentire "...due chiacchiere con un tale che è arrivato da queste parti..." così: seduti, appoggiati o appena indaffarati, con un solo faro a disegnare un cerchio chiaro.


CURRICOLA

Cortometraggi:
  • Ora d'aria; Il mare di nascosto; La terrosa; (1990-1993)
Lavori Umoristici:
  • Farselasotto (sulla defecazione una storia autobiografica collettiva);
  • Singletudine (stare da soli o restare da soli...);
  • Scimmie in amore (le vicende dialogiche e ossessive di un amore condiviso)
Lavori di Teatro Civile:
  • Di che senso sei?
    (dal concetto di Senso a quello più orizzontale ma non meno significante dei cinque sensi come progetto di liberazione ); h. 2,00 c.a.
  • I piedi in testa
    (un racconto autobiografico, da Pinocchio all'Afghanistan, fino al senso di responsabilità nei confronti del sud di noi stessi come del sud del mondo); h. 2,00 c.a. in collaborazione con Emergency e Amref;
  • Orme in casa
    (il pantano del totem domestico della famiglia); h.1,00 c.a.
  • La stupidità dell'acqua
    (un percorso autobiografico e collettivo del rapporto con l'acqua: dal suo spreco alla sua infinità grazia abusata, chiusa, finanche privatizzata); h. 1,50 c.a. in collaborazione con Attac e il Forum sull'Acqua come bene comune inalienabile;
  • L'impasto di Adamo
    (sulla nuova frontiera dell'etica: tra autonomia e autodeterminazione.
    Che relazione tra la farina di Dio per l'Adamo e quello per il pane e la pasta fatta in casa...?); h. 1,40 c.a.
  • Scarti
    (dalla raccolta dei rifiuti differenziata al riuso e riciclo come modo di vivere e di concepire un nuovo sistema di relazioni); h. 1,00 c.a.
  • Le impronte di Abebe Bikila
    (la percezione della negritudine e della storia africana attraverso la rievocazione della storica maratona in relazione con altri passi più clandestini ma non meno autentici ); h. 1,00 c.a.
  • Terracotta
    (il recupero di un autentico rapporto con il cibo, la sua preparazione e della dignità delle colture locali in contrapposizione con il monosapore del mercato agro alimentare di casa e mondiale...); h. 1,00 c.a.
  • Con le pieghe a fronte
    (il rapporto con la lettura e il mondo dei libri nello scenario pubblico e quindi aperto, fragile e mobile, delle Biblioteche...); h. 1,00 c.a.
  • Un arcobaleno nella borsa
    (il rapporto con le officine artigianali dei paesi emergenti, la loro presenza sui mercati, sulle nostre tavole, in un percorso di liberazione e di reciproca autodeterminazione...); h. 1,00 c.a.
  • Paesaggio ostaggio
    (il rapido ed evidentissimo percorso di trasformazione del paesaggio tra realtà degradanti e oscene e altre da salvaguardare tra anima e cielo prima dello scippo definitivo...); h. 1.00 c.a.

Corti:

brevi testi di lavoro civile, appunti di viaggio, imbastiti a mano, realizzati per appuntamenti, manifestazioni, incontri e altro...

pesci e lische (sulla fede casalinga); pozzanghere (il mondo in un cortile); editori col ciuccio (le nuove case editrici); il maestro di scuola (la frontiera periferica dell'insegnare); la colonia estiva (autobiografia paradossale di un campo di sterminio); xocolat (sul cioccolato equo-solidale); tubi e rubinetti (note su una casa senz'acqua), un'incastrata solidarietà (l'avventura del volontariato); rosette e panini all'olio (sul pane vero e buono); pomodori rossi...proletari in pentola (dal san marzano al senegalese in cassetta...); aria di casa (sui parchi e le ville metropolitane); i buchi dello scolapasta (è tornata la guerra civile in europa); occhi bianchi (dei bambini di Chernobyl ); la kieppah di Allah (un bambino palestinese ed uno israeliano che corrono tra macerie e muri per ascoltare il dialetto di dio che porta il mare); schiuma all'orlo (sulla birra fatta in casa); le mani battute (sulla non violenza); a piedi scalzi (saper sentire la terra); la pianta del tè (sul percorso della bevanda stessa); le corde del jazz (una biografia sul jazz tra suoni e memorie di una nota nata schiava); le trame del telaio (sul lavoro precario della filiera argentina divenuto simbolo di cooperazione e solidarietà);

Collaborazioni Scolastiche:

Nell'ambito della programmazione didattica si svolgono ogni anno diversi interventi presso gli Istituti Comprensivi portando il teatro civile come forma di confronto e studio su temi, idee, relazioni e stili di vita . Per questo è stato scritto un progetto vero e proprio di solito inoltrato insieme al presente C.V.

Una Casa Per Una Storia:

Nella ricerca continua di un teatro vicino, quasi addosso, l'autore propone i propri testi, anche nella versione in corto, presso le case private per una occasione speciale, per un appuntamento, all'interno del focolare domestico: un salotto, una cucina abitabile, una terrazza estiva, una cantina.
Questo perché il fiato della storia sia ancora più mischiato a quello di chi ascolta.

Partecipazioni, Letture e Interpretazioni:

Festival teatro di Strada - Mercantia-Certaldo (SI), Stradarolo-GenazanoZagarolo (RM) , POETICAmente in itinere-Bevagna (PG) , Raccantando:Festival narratori-Montegiorgio (AP) , Natale in piazza (Torrino) - Roma,

Xocolact - Equochocolat Gubbio 2005,
Anatomia di una scrittura. incontro su e con Erri de Luca - Feltrinelli-GalleriaA.Sordi
Dritto e rovescio incontro su e con Marco Lodoli - Feltrinelli - Galleria A.Sordi;
Lettere dei condannati a morte per la resistenza con Mimmo Franzinelli - Feltrinelli Galleria A . Sordi;
Omaggio a Italo Calvino - letture Racconti Giovanili e Palomar: La notte Bianca-Roma-Biblioteca Borromeo 2005;
Preghiera per Chernobyl Biblioteca Franco Basaglia 2006;
Auditorium di Roma - Generazione X per il jazz le corde del jazz 2007;
Show case a I Terzi;
Campagna a modo bio per l'alimentazione - Casa dei diritti sociali - Centro di Servizio per il Volontariato - Lazio 2007
Festa dell'Altra Economia Fonte Nuova 2007;

Intramundia P.zza Vittorio-Roma 2006 e 2007 - Ass.Pangea;
Piazze per la Sostenibilità e la Pace 2007 - XVI° Municipio - Roma con "Terracotta"
Biblioteca Longhena-rassegna Leggere Roma 2007;
TerraFutura Arsenale - Firenze - Maggio 2007
Lo Spirito del Luogo - Casa del Parco - Pineta Sacchetti - Roma 2007
Riciclo - Casa del Parco - Via del Casaletto - Roma 2007
Notturno in Scale - Trivigliano (FR) - 2006 e 2007
Rassegna Estate - Trevi nel Lazio (FR) - 2006 e 2007
Città dell'Altra Economia - Roma 2007

Provincia di Roma - Osservatorio prov.le dei Rifiuti 2008
Roma, Bracciano, Ciampino, Anguillara
Con " Scarti "

Ass.Pangea-Nientetroppo -Bottega Commercio Equosolidale e
Comunità Europea progetto Playing Fair Alternatives
festival Palchi di Mondo 2008
Roma-Casa delle Culture; Bari-Auditorium della Vallisa; Cerignola- Teatro Mercadante; Chioggia- Teatro Don Bosco; Bassano del Grappa- Sala Mitronovich;
con " L'arcobaleno nella borsa "

Biblioteche di Roma - Biblioteca Longhena- rassegna Leggere Roma 2008

Piazze per la Sostenibilità e la Pace 2008 - XVI° Municipio - Roma
Con "Paesaggio Ostaggio"

Rassegna Teatro di Paglia 2008 - Città dell'Altra Economia - Roma
con "Scarti"

International Art Festival - Artcevia (AN)- Marche
Comune di Arcevia - Marche - settembre 2008
Con il corto sulla poesia "polvere" e "La stupidità dell'acqua"

Festa dell'Altra Economia - Latina
Novembre 2008 con " Terracotta "

Teatro Misa - Arcevia (AN) - Marche
Stagione 2008-2009
La stupidità dell'acqua

Piazze per la Sostenibilità e la pace 2009 - XVI° Municipio - Roma
Con "L'impasto di Adamo"

Cooperativa Terre Solidali - Sanremo
Shangrilla 2009 con "Terracotta"

Ass,Pangea-Niente Troppo - CTM Altro Mercato
Campagna Diritto al Cibo progetto Enlarging Fair Grant Contract ONG
Roma - Vicenza - Perugia - Maserada sul Piave - Torino - Monza - Milano - Mirandola - Firenze - Erba - Verbania -
Con "Terracotta"

Secondo International Art Festival - Artcevia (AN)
Comune di Arcevia - Marche - Con "Terracotta"

Associazione Go Slow - Bigs 2009 - 1a Borsa della Mobilità Dolce
Autodromo di Monza - con "Allegro, andante, per niente umano"

Bottega Solidale Altro Mercato Kirikù - Bresso (MI)
Iniziativa Che Sapore Ha La Terra con "Terracotta"

Gruppo Società e Ambiente - Senigallia (AN)
Iniziativa "Tre giorni per l'Acqua" con "La Stupidità dell'Acqua"

CSV - Associazione Volontariato Marche - Civitanova Marche (MC)
Iniziativa "Insieme per...una vita migliore"
Auditorium Liceo Scientifico L.d.Vinci con "corti di teatro civile"

Cooperativa Nazca - Villasanta (MI)
Auditorium Comunale con " Terracotta "

Critical Wine&Book TPO Bologna
Laboratorio Arte, Cultura, Politica Mercato degli editori e dei vignaioli indipendenti. con "Terracotta"

Bottega CTM - Società Cooperativa Sociale L'Arcoiris - Cento (Ferrara)
con "Un arcobaleno nella borsa"

Biblioteca Flaminia : 22 aprile 2010 - Giornata della Lettura -
"Pagine di...seconda generazione"
Letture e interventi con Ingy Mubiayi e Elvira Mujcic su musiche di Marco Cinque - Indagini sui testi di Ingy Mubiayi, Elvira Mujcic, Ornala Vorspi, Randa Ghazy e Chirstiana de Caldas Brito.

Biblioteca Basaglia : 27 aprile 2010 - Giornata della Lettura -
"Saai Maso (Fratello Cervo) - suoni, poesie e storie yaqui"
Letture ed interventi su Fernando Eros Caro con Stefano Giardina e Fanny Cerri e le musiche di Marco Cinque e Pino Pecorelli

Bottega CTM- il Sicomoro- L'Aquila
Con "Un arcobaleno nella borsa" spettacolo per raccolta fondi ricostruzione bottega .

Liceo Scientifico Statale Morgagni - Roma
Assemblea pubblica "L'acqua non si vende"
Comitato Acqua Pubblica Roma 16 - Patrocinio Municipio Roma XVI
con il corto "Acque nostre, acque perse..."

Bottega CTM Mani Unite - Viterbo
Interventi Scuola elementare e Festa in città
Con "L'arcobaleno nella borsa"

Associazione Culturale "La cattiva strada"
Rassegna Teatro Comunale Castel Madama (Roma)
Con "Terracotta"

M.A.S.C.I. Roma e Italia Nostra
Progetto restauro casale La Sala
Con "Paessaggio Ostaggio"

Bottega CTM - EXaEQUO Coop. Sociale - e IL POSTO- Bologna
(S)cambiamo il mondo- (S)cambiamo la cena
con " Terracotta "

Cospe di Firenze - Fiera TERRA FUTURA- Maggio 2010
Con "Acque nostre, Acque perse..."

Festa: Ovadese terre di Pace - Ovada (AL) - Bottega Equazione
Con "Terracotta"

Piazze per la Sostenibilità e la pace 2010 - Municipio XIX°
Con il corto "Acque nostre, Acque perse"

La notte (S)bianca - Arcevia (AN) - 2010
Con il corto " La Piazza è festa "

Terzo International Artcevia Festival - Arcevia (AN)
Con " L'impasto di Adamo: cronache di un paesaggio ostaggio "

NATURA BIO 2010- Correggio (MO)
Con il monologo " Terracotta "

Bottega CTM - Società Cooperativa Sociale L'Arcoiris - Cento (Ferrara)
con " Terracotta" nell'ambito della rassegna EQUOPERTUTTI 2010

VI Edizione Festival Teatro Civile in Val d'Enza -
FRAGILIMONDI - (RE)
Teatro Matilde di Canossa di Ciano d'Enza
Con il monologo " Terracotta "

Bottega CTM - Società Cooperativa Sociale Equazione -
Acqui Terme - Tortona (festival Solidalia) - Alessandria
Con " Terracotta" e " Un arcobaleno nella borsa "
Nell'ambito della rassegna EQUOPERTUTTI 2010

Libreria Dom - Anguillara Sabazia (RM)
Appunti per un teatro civile - autori e racconti- Novembre 2010

Bottega CTM - equAzione - Codroipo (UD)
Con " Un arcobaleno nella borsa "

VOLONTARIAMENTE - Giornata Internazionale del Volontariato -
Apertura anno europeo del volontariato - L'Aquila 3-4-5- Dicembre 2010
con " L'impasto di Adamo - cronache di un paesaggio ostaggio "

TERRA MADRE DAY 2010
Auditorium delle Scuderie Aldobrandini - 10 Dicembre Frascati (RM)
Con " Terracotta "

ALLA SCOPERTA DEL CIBO VERO - ADICONSUM PIEMONTE e EQUAZIONE-Bottega Equosolidale di Acquiterme - Febbraio 2011
Progetto pilota per le scuole medie e superiori
Con "Terracotta"

Piazze per la Sostenibilità e la pace 2011 - Municipio XIX°
In sostegno al referendum del 12 giugno
Con il corto "Acque nostre, Acque perse"

CIBO PER TUTTI Bottega di Ravenna - Villaggio Globale
con "Un arcobaleno nella borsa" - Parco della Rocca Brancaleone.

Bottega CTM Mani Unite - Viterbo
Intervento Scuola elementare
Con " terracotta "

EuropAfrica
Galleria Spazio Ottagoni di Roma
Gemellaggio tra il Giorno della Memoria e la Giornata Mondiale dell'Africa
Da un idea di Vittorio Pavoncello e Giuseppe Salerno
Con "Le piante di Abebe Bikila"

25 ANNI di SLOW FOOD - 18 giugno 2011
Frascati - Libreria Mondadori
Con "Terracotta"

Settimana vacanza - il volo della rondine -
laboratorio conoscenza sul teatro civile
una scrittura plurale sul tema dell'Acqua.

1° ECOFESTIVAL - Abbadia San Salvatore - Agosto 2011
teatro civile in Piazza con
"Terracotta"

Festival CondiMenti - 23 settembre 2011
Castel San Pietro - Bologna
con "Terracotta"

10° anniversario Bottega Mondo Solidale - 5 novembre 2011
Teatro Valeria Moriconi - Jesi (AN)
con "Un arcobaleno nella borsa"

EQUAZIONE-Bottega Equosolidale di Acquiterme - Dicembre 2011
Progetto pilota per le scuole medie sul teatro civile
con "Un arcobaleno nella borsa" e
"L'impasto di Adamo-cronache di un paesaggio ostaggio"

Ass. Culturale Orizzonti - 16 marzo 2012 - Ricaldone (AT)
Quale Paesaggio ? - Ca' di Ven P.zza B.Culeo
con "L'impasto di Adamo-cronache di un paesaggio ostaggio"

Ass. Rurale Italiana - 18 marzo 2012 - Monastero Bormida - (AT)
Teatro Comunale con "Terracotta"

Arci di Trieste - presentazione Lista di Sinistra
Università degli studi di Trieste
Piazzale dell'Università con "Terracotta"

Scheda Tecnica:

per l'allestimento dei grandi monologhi in teatro non serve nulla oltre le luci di scena, particolarmente sobrie, e altre da studiare sul palco.
Per la messa in scena in altri luoghi e specialmente all'aperto è necessario aggiungere un server con radio microfono e/o anche a cono ma con l'asta.
In genere non uso musiche di sostegno se non quando specificatamente accompagnato da uno o più musicisti dal vivo.

Contatti:

mobile: 3201137717
e-mail: latramadeigesti@libero.it
web: http://picasaweb.google.com/latramadeigesti
indirizzo: Via E. Sperani, 130, 00135 Roma

A presto...e buona vita

[Torna Su]